+39 388 1861181 info@businessforlady.it

Sei una che si preoccupa?

Tutte lo siamo, in una certa misura, ma alcune donne sono più pessimiste di altre, e quando noi ci preoccupiamo, la prima cosa che ci viene in mente è sempre la peggiore.

 

Le preoccupazioni spesso ci opprimono e riescono a rovinare anche quei momenti di relax che ci siamo conquistate con tanta fatica.

Come ad esempio le nostre vacanze. Per questo ho deciso di dedicare questo articolo di fine luglio proprio a questo argomento.

Per darti suggerimenti concreti in modo che tu possa goderti veramente questo meritato momento di vacanza e poi ripartire con più energia quando torni a casa

 

La situazione potrebbe essere questa: sei in vacanza finalmente, davanti al mare oppure ad un panorama mozzafiato, c’è il sole che scalda dolcemente la tua pelle, le persone intorno a te che si divertono eppure la tua mente è piena di pensieri e mille preoccupazioni che ritornano come interferenze in una stazione radio mentre trasmette della musica bellissima.

 

 

Come possiamo sbarazzarci di queste preoccupazioni, almeno in questo momento di vacanza?

 

 

Le preoccupazioni sono grandi Ladri del nostro Tempo e della nostra Energia.

Due risorse preziose e limitate

 

Ho conosciuto in questi anni delle donne che riescono a passare dalla stanchezza alla disperazione in cinque secondi, e questo ha per loro delle conseguenze sul loro modo di agire naturalmente. Rischiando di rovinare situazioni, relazioni e sfociando in stress e malessere fisico. Sarai d’accordo con me che in questo stato non riesci a godere dei momenti di relax e vacanza!

 

Che bello sarebbe riconoscere in anticipo questi momenti e riuscire a vivere con maggior armonia queste circostanze.

 

Spesso quando siamo preoccupate, siamo convinte che continuare a pensarci sia già un passo verso la risoluzione del problema.

Invece così facendo creiamo un circolo vizioso da dove è difficile uscire che aggraverà la situazione fino a rovinarci l’intera giornata; a noi e a chi ci stà accanto.

 

 

“Liberati delle preoccupazioni come ti liberi dei vestiti prima di andare a letto.”

Napoleone Bonaparte

 

 

 

 

Ecco per te alcune semplici strategie per liberare la mente dalle preoccupazioni e goderti le tue meritate vacanze:

 

 

1) La prima strategia molto efficace e tra l’altro da utilizzare non solo in vacanza ma in ogni momento della nostra vita è questo: siediti tranquilla e metti per iscritto le tue preoccupazioni, dopo scrivi di fianco ad ognuna delle preoccupazioni la cosa peggiore che può capitare, il peggior scenario possibile:

 

  • Quali sono le mie preoccupazioni più grandi?
  • E se succedesse ciò che temo, che cosa farei?
  • Come te la caveresti?

 

Il 50% di tutti i problemi può essere risolto in questa fase di definizione. In medicina, dicono che “la diagnosi accurata è metà della cura”.

Molte delle nostre preoccupazioni esistono perché non ci siamo prese il tempo di sederci e definire chiaramente ciò che ci infastidisce.

Quello che ho scoperto è che è la resistenza ad affrontare il peggior risultato possibile che causa la maggior parte dell’ansia e dello stress associato alle preoccupazioni. Una volta annotata la cosa peggiore che può accadere, potresti smettere lentamente di preoccuparti.

Quando avrai trovato una soluzione che vada al di là del “Non so”, scrivila

 

Pensa che un’altra delle ragioni per cui ci preoccupiamo è che crediamo di non poter controllare il nostro futuro. Quando capiamo che cosa faremmo se davvero accadesse il peggio, il senso di impotenza si attenua.

 

 

2) Se capisci che un problema ti preoccupa, invece che farti prendere dal panico, Fermati. E pensa a tutte le cose che procedono per il verso giusto. A tutte quelle cose che stanno andando bene in quel momento.

Rilassati, respira e ritorna con il pensiero al Presente. Quando le preoccupazioni sono nella nostra mente capita spesso che i nostri pensieri sono o nel futuro e nel passato.

 

Quasi tutta la vita mi sono preoccupato per cose che non sono mai successe disse Mark Twain poco prima di morire.

 

Non aspettiamo quel momento prima di smettere di buttare via il nostro tempo in momenti di preoccupazione e concentrando la nostra mente su quello che succederà di negativo. Perdendo momenti del presente.

 

Le preoccupazioni per il futuro di rubano il presente.

 

E se la preoccupazione persiste e ti tormenta…..prendi esempio da Rossella O’Hara in “Via col vento”. Ripeti a te stessa: “ Per ora non ci penserò, a questo penserò domani. Dopo tutto, domani è un altro giorno”

 

In questo periodo di vacanza togli dalla tua mente pensieri e preoccupazioni e goditi gioie semplici e quotidiane.

Occupati di Te e passa del tempo con le persone a Te care. Assapora la lentezza e la calma, non farti rovinare questo momento da pensieri  “ladri del tuo Tempo”

 

 

3) Crearti un rituale quotidiano che ti consenta di far scivolare via le preoccupazioni.

Abbiamo visto già in un altro articolo come noi donne, rispetto agli uomini, facciamo più fatica a staccare la testa dai pensieri e quindi fatichiamo a rilassarci e ricaricare le batterie. Trova il tuo rituale per fermare quel frullatore che c’è nella tua testa. Ad esempio io faccio almeno 10 minuti di meditazione ogni sera prima di dormire, mi aiuta a rilassarmi e dormire meglio, una mia cliente invece, appassionata di pastelli e di colori, dedica almeno 30 minuti alla sera a colorare album con mandala e scritte.

Trova il tuo rituale per portare nella tua testa uno stato di quiete.

 

Per concludere questo articolo voglio farti un regalo…… un elenco di piccole Azioni che puoi fare per  “staccare la testa”  e non pensare alle tue preoccupazioni (intanto le cose da fare saranno lì ad aspettarti quando tornerai, oppure, come spesso capita, non ci saranno più o tu le “vedrai” in maniera diversa)

 

 

Ecco per te un elenco di Piccole e Semplici Gioie per goderti le tue Vacanze:

 

  • Se vai al mare, cerca di goderti la spiaggia a ore diverse. Una passeggiata al mattino presto per raccogliere conchiglie prima che arrivi la folla dei bagnanti oppure una passeggiata nel tardo pomeriggio. Se ti piace la montagna: goditi qualche passeggiata in solitaria immersa nella natura.

 

  • Fai una passeggiata al chiaro di luna e fermati a guardare il cielo e le Stelle.

 

  • Divertiti e gioca, ricorda le cose che facevi da bambina e che ti divertivano…..magari fare un castello con la sabbia oppure giocare con le formine. Quest’anno io mi sono divertita un sacco a far volare un aquilone. Guardarlo volteggiare in cielo e cercare di governare il vento mi ha divertito e fatto un po’ tornare bambina

 

  • Dedicati alla lettura di libri che ti appassionano e ti interessano, immergiti nella lettura e fatti ispirare

 

  • Non guardare l’ ora. Come ti senti quando perdi la cognizione del tempo? Quando non hai idea del tempo che passa? A me piace molto e lo trovo terapeutico. Quando sono a casa, le mie giornate sono scandite da orari e “tabelle di marcia”, pianificazioni e programmazioni. Utili e indispensabili per essere efficaci ma nei miei giorni di vacanza provo a non guardare l’ora, a non pianificare, mi ascolto e seguo le sensazioni del momento. Veramente rigenerante…..Prova!

 

  • Osserva un temporale estivo e la forza della Natura che si scatena

 

  • Organizza serate con amici con cui ti diverti e ti piace stare. Apprezza le conversazioni con loro e le risate spensierate

 

  • Ascolta la musica che ti piace, vai a qualche concerto all’aperto

 

  • Gustati un buon gelato fresco da sola, senza parlare, assaporandone il gusto e senza sentirti in colpa

 

  • Colorati le unghie di rosso 🙂

 

  • Mettiti la crema per il corpo lentamente, molto lentamente e senza pensare a quello che devi fare dopo.

 

 

“Le preoccupazioni sono come un tapis roulant: ti stancano, ma non ti portano da nessuna parte.”

J. Picoult

 

 

 

ORA TOCCA A TE CON LA MESSA IN PRATICA…

Prendi carta e penna 

 

 

 

   Quali sono le ispirazioni che ho avuto leggendo questo articolo?

   Quali sono le prime 2 azioni che farò dopo aver letto questo articolo?

   Quando le farò?

 

 

Siamo giunte alla fine di questo articolo, spero ti sia piaciuto e se hai voglia di testare il metodo Business For Lady possiamo incontrarci nelle prossime Small Class, le uniche classi a numero chiuso con il metodo creato sulle caratteristiche fisiologiche femminili creato per le donne che lavorano in proprio [in qualsiasi settore] ! 

 

 

  1. CLICCA MI PIACE sulla Pagina BUSINESS FOR LADY per restare in contatto con noi
  2. ISCRIVITI GRATIS ALL’UNICA DIRETTA DOUBLE V. [VERO VALORE] CON STRUMENTI PRATICI 
  3. ISCRIVITI AL GRUPPO BUSINESS FOR LADY per ampliare la tua rete di contatti

 

    Ai tuoi successi

  

 

 

ultima modifica: 2019-07-28T15:45:04+00:00 Le preoccupazioni spesso ci opprimono e riescono a rovinare anche i momenti di relax che ci siamo conquistate con tanta fatica. Ecco alcune strategie per liberare la mente dalle preoccupazioni e godersi le meritate vacanze da Samantha Zamboni

Pin It on Pinterest

Share This